Digitale Terrestre e Satellitare: quali le differenze?


Differenze tra Digitale Terrestre e Satellitare


Tutti oggi abbiamo in casa un decoder, sia esso esterno o integrato nella Smart TV, grazie al quale possiamo avere accesso ad una moltitudine di contenuti davvero interessanti, del tutto differenti rispetto quelli della vecchia TV analogica. Ad ogni modo sono ancora tanti gli utenti che fanno ancora confusione tra quello del digitale terrestre e quello satellitare. Vediamo allora insieme cosa differenzia i due dispositivi, così da fare chiarezza e aiutare anche i meno esperti del settore a capire.


A cosa serve un decoder?


Iniziamo con il dire che un decoder è un dispositivo elettronico il cui scopo è quello di fare in modo che l'utente possa accedere a canali altrimenti non disponibili per i comuni televisori. Solitamente grazie al decoder il segnale che arriva alla TV è più “pulito” e per questo la qualità video è nettamente superiore rispetto il passato.


Come funziona il digitale terrestre?


A partire dallo switch-off avvenuto in Italia nel 2012, i contenuti per la TV non sono più trasmessi, almeno per come siamo stati abituati fruirne per via analogica, ma solo per quella digitale, e possono essere captati e fruiti solo tramite l'utilizzo di un apposito decoder.

Esistono decoder che permettono la visione di soli canali in chiaro, altri che consentono la visione di programmi e servizi a pagamento ed altri ancora che permettono la visione di programmi in HD.


Come funziona il digitale satellitare?


I decoder satellitari hanno il compito di decodificare il segnale tramite un'apposita tecnologia. La più importante differenza con i decoder digitali terrestri risiede nella necessità di avere una parabola in grado di captare il segnale satellitare e consentire così al decoder di decriptarlo. La parabola è collegata al decoder per mezzo di un apposito cavo, così che il segnale possa arrivare nella maniera più pulita possibile per una migliore qualità di immagine.

Anche per quel che riguarda i decoder satellitari vi è una distinzione da fare, in quanto vi sono decoder che forniscono un accesso esclusivamente ai canali in chiaro, vi sono poi decoder che permettono di visualizzare canali a pagamento (come ad esempio quelli di Sky), vi sono decoder che fungono da supporto ai canali Pay TV in HD a 720p, decoder che fungono da supporto ai canali della Pay TV in full HD a 1080p.

Da rimarcare dunque che dal 2012 in Italia per poter avere accesso ai contenuti televisivi è necessario utilizzare il digitale terrestre, e che invece il digitale satellitare necessita dell'utilizzo di una antenna parabolica per poter avere accesso ai contenuti.



  1. Zorro.it
  2. News
  3. Digitale Terrestre e Satellitare: quali le differenze?

Digitale Terrestre e Satellitare: quali le differenze?

Condividi su


Zorro.it
Seguici su


Zorro.it è marchio di proprietà di Zorro Productions inc. Questo portale è un progetto di Digital Granata srl via Giuseppe Garibaldi 21 80048 Sant'Anastasia (NA) P.IVA 09361761217  -  Il servizio di intermediazione assicurativa di Zorro.it è gestito da Digital Granata srl regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 04/03/2020 con numero E000651020 - P.IVA 09361761217 - PEC digitalgranatasrl@pec.team-service.it  -  Il servizio di comparazione tariffe ed i servizi di marketing sono gestiti da Digital Granata srl P.IVA 09361761217 


Trustpilot