Quali sono le tariffe più convenienti per luce e gas?


Sono molte le spese mensili che gravano sul bilancio di una famiglia. Tra le più rilevanti ci sono le spese relative ai consumi energetici casalinghi. Ecco perché assume particolare importanza sapersi orientare tra le offerte e scegliere le tariffe più convenienti per luce e gas. Un’impresa molto più complicata di quanto sembri, per questo qui cerchiamo di darvi una mano per aiutarvi a orientarvi al meglio e per individuare in modo sicuro e certo le tariffe più convenienti per luce e gas. 


Tariffe più convenienti per luce e gas

Contro gli aumenti Individuare le tariffe più convenienti per luce e gas diventa una necessità sempre più impellente in questa primavera. Secondo L’indice SelectraSQ creato dall’Osservatorio sul Mercato Libero, la spesa relativa ai consumi energetici di luce e gas sono aumentate, dall’inizio dell’anno 2021 ad oggi, per ogni famiglia, in media rispettivamente del 39 per cento e del 23 per cento. Una crescita notevole quella del prezzo delle due fonti energetiche maggiormente utilizzate nelle case di tutti e che si trasformano in bollette astronomiche. 


Come evitare di ritrovarsi a dover pagare cifre insostenibili per gas e luce?

 La risposta è semplice ed intuitiva, anche se poi non è così facile da trasformare in pratica. Se vuoi scoprire davvero quali sono le tariffe più convenienti per luce e gas tra le offerte di tutti gli operatori presenti sul mercato italiano, devi armarti di tanta pazienza, metterti a fare ricerche e,insomma, perderci un po’ di tempo. Se di tempo libero non ne hai molto ma vuoi comunque evitare che le tue bollette di luce e gas arrivino alle stelle, ti diamo noi qualche consiglio su come orientarti per risparmiare, non rinunciando a scegliere l’offerta che meglio si adatta alle tue esigenze. 


Come scegliere il fornitore di luce e gas 

Per capire quale siano per te le tariffe più convenienti di luce e gas, e quindi con quale gestore di energia stipulare un contratto, devi partire dal prendere in considerazione le tue reali esigenze e il tuo stile di vita. Le offerte proposte sul mercato, sono diverse perché spesso tengono conto di variabili diverse e propongono il servizio di erogazione di energia declinato in formule diverse. 


Mercato Libero e Mercato Tutelato 

Innanzitutto la prima scelta che dovrai fare è se scegliere un contratto di mercato libero oppure di mercato tutelato. In Italia infatti esistono due mercati di energia paralleli. Nel mercato tutelato è un’Autority a decidere quanto costa l’energia e il fornitore impone le sue tariffe sulla base di queste decisioni che vengono rimodulate su base trimestrale. In regime di mercato libero invece, tu contrarrai un accordo con un fornitore in base a una tariffa che rimarrà bloccata per almeno 12 mesi. Il regime di mercato libero diventerà l’unico regime in Italia a partire dal 1 gennaio 2023. 

La libera concorrenza del Mercato Libero, ha fatto sì che in media, i gestori di energia, potessero offrire a lungo tariffe migliori ai propri clienti rispetto al Mercato di maggior tutela. Tuttavia, sempre secondo la rilevazione dell’indice SelectraSQ che abbiamo già citato, questa convenienza, a causa degli aumenti che sono alla fonte, cioè, riguardano il mercato all’ingrosso, si sta assottigliando. Insomma, luce e gas, stanno diventando sempre più costosi, a prescindere dal fornitore che te li eroga. 


Quali sono le tariffe più convenienti di luce e gas per le tue esigenze 

Per scegliere l’operatore più giusto per le tue esigenze ed individuare le tariffe più convenienti per te, devi innanzitutto partire dal tuo modello di consumo di energia ovvero, in sostanza, dal tuo stile di vita. Oltre ai costi base di luce e gas ovvero di kilowatt ora e standard metri cubi, dovrai tenere in considerazione altre variabili. In particolare, questo è vero per i costi della luce, visto che, quasi tutti i fornitori propongono due tipi di tariffe tra cui puoi scegliere, a seconda di quella che sia più adatta alle tue esigenze. Esiste infatti una tariffa monoraria che è standard per qualsiasi giorno della settimana e orario della giornata. 

Esiste poi la tariffa bioraria che declina il costo dell’energia elettrica in modo diverso a seconda di orari e giorni. Tipicamente in questo caso, la luce costa meno la sera e nei festivi, mentre è più costosa nelle fasce orarie diurne. Dunque la tariffa bioraria, converrà a chi lavora fuori casa e passa tra le mura domestiche soprattutto le ore serali e i giorni festivi. 


Tariffe luce e gas a confronto 

Ora che sai tutto questo, vediamo alcune delle tariffe luce e gas più convenienti attualmente presenti sul mercato italiano. Edison ad esempio, propone per la luce un costo di 0,07€ per kilowatt/ora per la tariffa monoraria e di 0,09€ per kilowatt/ora nel caso si scelga la soluzione bioraria, mentre l’offerta gas propone al cliente la tariffa di 0,31€ Smc. GreenNetwork propone invece un’offerta in cui la luce costa 0,06€ per Kilowatt/ora e il gas a 0,19€ Smc. Sev Iren propone la luce a 0,06€ Kw/h in monoraria e 0,08€ Kw/h in bioraria. Il gas invece costa 0,14€ Smc.



  1. Zorro.it
  2. News
  3. Quali sono le tariffe più convenienti per luce e gas?

Quali sono le tariffe più convenienti per luce e gas?

Condividi su


Zorro.it
Seguici su


Zorro.it è marchio di proprietà di Zorro Productions inc. Questo portale è un progetto di Digital Granata srl, Sede Legale: viale Beatrice d'Este 10 - 20122 Milano (MI) P.IVA 09361761217  -  Il servizio di intermediazione assicurativa di Zorro.it è gestito da Digital Granata srl regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 04/03/2020 con numero E000651020 - P.IVA 09361761217 - PEC digitalgranatasrl@pec.team-service.it  -  Il servizio di comparazione tariffe ed i servizi di marketing sono gestiti da Digital Granata srl P.IVA 09361761217