Quanto può costare la prima assicurazione?


Assicurare un veicolo contro la possibilità di eventuali sinistri è una pratica prevista dalla legge italiana che impone che tale operazione venga svolta nel rispetto dei tempi e delle modalità stabilite. Il prezzo di un'assicurazione, o del premio RC Auto, è dunque la cifra che l'assicuratore calcola per fronteggiare il potenziale rischio di causare sinistri da parte dell'assicurato. Si tratta di un valore che può variare a seconda della compagnia assicurativa alla quale ci si rivolge e in base anche al tipo di polizza che si intende stipulare. La polizza RC Auto, infatti, copre solo dai danni involontariamente causati agli altri quando si usa l'auto, ma può essere integrata con ulteriori garanzie accessorie, quali l'incendio e furto o la cristalli. Il calcolo del prezzo dell'assicurazione terrà dunque conto di una serie di parametri legati sia al veicolo che all'assicurato. 


Il calcolo del prezzo dell'assicurazione 

Come detto, il prezzo di un'assicurazione dipende da diversi aspetti che andranno analizzati caso per caso. Oltre che in base al tipo di polizza che si decide di sottoscrivere, il premio RC Auto risente anche dei dati relativi al veicolo che assicura. In tal senso si fa riferimento alla cilindrata e all'alimentazione, con le auto a gas o diesel che richiedono tariffe più alte in quanto maggiormente soggette - per valori statistici - a percorrenze maggiori. Sempre in riferimento alla tipologia e alle caratteristiche dei veicoli, il prezzo dell'assicurazione risentirà anche della presenza di sistemi di protezione nei mezzi stessi in caso di sinistro. Si tratta di airbag, sistemi di frenata automatica e scatole nere. Oltre al veicolo, molto importanti nella determinazione del prezzo delle polizze assicurative sono le caratteristiche dell'assicurato. Fondamentale in tal senso è la classe di merito del contraente che viene espressa con da un numero da 1, i più virtuosi, a 18. Meno sinistri si avranno e più basso sarà la classe di assegnazione, nel cosiddetto processo del bonus - malus. Oltre che la classe di merito, ad influire sul prezzo della polizza sarà l'età del conducente e gli anni di anzianità di patente. Per un guidatore giovane e inesperto, l'RC Auto avrà un costo più alto in quanto considerato un soggetto esposto ad un maggiore rischio incidente. Ultimo aspetto che incide sul costo dell'assicurazione è la località di residenza. Nelle aree a maggior rischio sinistri, come alcune città del meridione e della Romagna, il prezzo tenderà ad essere più alto. 


Quanto può costare la prima assicurazione? 

Dato per assodato il concetto che il prezzo di un'assicurazione può variare in base ai criteri precedentemente esposti, proviamo ora a rispondere alla seguente domanda: quanto può costare la prima assicurazione? Per quanto sia difficile fornire una risposta univoca a questo quesito, possiamo dire che in media in Italia una prima assicurazione per un giovane può arrivare a costare dai 1200 ai 3000 euro all'anno e che ad abbassare tali prezzi potrebbero esserci i benefici delle Legge Bersani. Un altro consiglio per il risparmio è quello di prendere in considerazione anche le polizza offerte dalle assicurazione online e agli specifici pacchetti creati per chi deve sottoscrivere la prima assicurazione. 


Costo della prima assicurazione: la legge Bersani 

Entrata in vigore nel 2007, la Legge Bersani è una grandissima fonte di agevolazione per chi deve sottoscrivere la prima assicurazione in quanto permette ai più giovani di ereditare la classe di merito da una terza persona o di acquisire/trasferire la classe di merito di un'altra auto o veicolo già in possesso. Non è obbligatorio che a trasmettere la classe sia un parente, basta infatti la condivisione della residenza. Altri requisiti sono che tutti i soggetti coinvolti siano persone fisiche e che il mezzo da assicurare non sia stato già assicurato da chi sottoscrive la nuova polizza o da un membro del nucleo familiare e o convivente. Grazie alla Legge Bersani, dunque, il neo assicurato non partirà dalla classe di merito 14, come in passato, e questo ha delle inevitabili ripercussioni in positivo sul costo della prima assicurazione auto. Il premio, è evidente, non potrà essere pari a quello del soggetto dal quale si riceve la classe, in quanto non vi è uno storico assicurativo tale da poter condurre a prezzi più bassi, ma comunque il vantaggio di costo rispetto alla classe 14 sarà evidente. 


Prima assicurazione online 

Una soluzione per provare ad avere dei costi più bassi sulla prima assicurazione può essere quella di rivolgersi alle molte compagnie assicurative che operano online. In tal senso i prezzi saranno più bassi in quanto si avrà un'accesso diretto alle informazioni, senza l'intermediazione di broker, e tutto verrà gestito da remoto. Questo comporta anche un evidente risparmio di tempo e soprattutto una più facile e veloce comparazione dei vari prezzi e servizi in quanto sono molti i motori di ricerca che permettono un confronto in tal senso. I servizi di assicurazione online hanno migliorato anche la propria credibilità negli ultimi anni e possono contare sull'appoggio di grandi gruppi finanziari tradizionali che investono nei loro servizi aumentandone l'efficienza e l'attrattività per gli assicurandi. 



  1. Zorro.it
  2. News
  3. Quanto può costare la prima assicurazione?

Quanto può costare la prima assicurazione?

Condividi su


Zorro.it
Seguici su


Zorro.it è marchio di proprietà di Zorro Productions inc. Questo portale è un progetto di Digital Granata srl, Sede Legale: viale Beatrice d'Este 10 - 20122 Milano (MI) P.IVA 09361761217  -  Il servizio di intermediazione assicurativa di Zorro.it è gestito da Digital Granata srl regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 04/03/2020 con numero E000651020 - P.IVA 09361761217 - PEC digitalgranatasrl@pec.team-service.it  -  Il servizio di comparazione tariffe ed i servizi di marketing sono gestiti da Digital Granata srl P.IVA 09361761217