Esenzione Canone Rai 2021: moduli, scadenza e come fare domanda


Tutti sappiamo che la scadenza del canone Rai è il il 31 gennaio, come ogni anno. Ma in rete gira l’informazione dell’esenzione del canone ma a chi spetta in realtà?

 Vediamo come fare domanda all’Agenzia delle Entrate, le scadenze da rispettare e i moduli da compilare.

Per quanto riguarda l’esenzione canone Rai 2021, rispetto al quella dell’anno precedente, non ci sono significative novità da evidenziare, però è da menzionare che determinate categorie di utenti possono astenersi dal pagare i novanta euro l’anno per l’imposta sul possesso della TV. Utile per questo è utile fare il punto sulla modulistica da dover compilare e conoscere le scadenze che si dovranno rispettare per poter ottenere l’esonero.

Anche quest’anno, come gli anni scorsi, l’esenzione dal canone Rai è rivolto agli anziani con redditi bassi, e anche a chi non possiede una televisione in casa. Per poter avere l’esenzione è assolutamente necessario compilare i moduli e inviarli rispettando tutte le scadenze all’Agenzia delle Entrate.

Si ricorda che chi non possiede apparecchi televisivi deve provvedere a presentare la dichiarazione di non detenzione di apparecchi televisivi per poter ottenere l’esenzione dal pagamento del canone Rai per l’intero anno. La domanda va fatta e consegnata entro il 31 gennaio 2021.

Invece, chi contrariamente la presenta in ritardo, ovvero, invierà la richiesta dal primo febbraio al trenta giugno avrà diritto all’esenzione del canone Rai solo nel secondo semestre, ossia da luglio a dicembre 2021.

Opportuno ricordare che il pagamento del canone Rai non è vincolato all’utilizzo costante, occasionale oppure saltuariamente dell’apparecchio televisivo, ma è legato al solo fatto del possesso di un televisore in casa. Quindi, in poche parole, per chiedere l’esenzione, non basta non accendere la TV oppure, non guardare i programmi Rai.

In seguito snoccioleremo tutte le novità del canone Rai nel 2021 come: chi ne è esente, i requisiti e le scadenze per inviare la domanda. Esenzione Canone Rai 2021: moduli, scadenza e come fare domanda.


Chi ha diritto all’esenzione canone Rai 2021?


L’imposta del canone Rai è un’imposta riguarda il possesso di almeno una televisione in casa, pertanto quindi, chiunque, salvo eccezioni, sia un possessore di un apparecchio televisivo è obbligato a pagare l’importo dovuto.

Ad oggi l’importo è di novanta euro all’anno, ed è incorporato della bolletta della luce, distribuito su dieci rate dei mesi dell’anno.

Come è possibile non pagare il canone Rai?

Innanzitutto è necessario avere determinati requisiti e condizioni ben precisi, che sono previsti dalla legge. In seguito per voi abbiamo scritto una ista di persone che potranno usufruire nel 2021 dell’esenzione del canone Rai.

1. In prima linea, gli anziani Over settanta cinque con un reddito fino a ottomila euro;

2 gli invalidi civili che sono degenti presso una casa di riposo;

3. i titolari che non sono residenti una struttura, come può essere per esempio un luogo di villeggiatura o una seconda casa, ma hanno bisogno di ausili elettrici;

4. i militari delle Forze Armate Italiane, ma esclusivamente per gli apparecchi presenti in luoghi comuni, come può essere negli ospedali militari, nelle case del soldato e nelle sale da convegno dei militari delle Forze Armate. Non possono essere esenti, I membri del corpo delle forze armate che risiedono in un alloggio privati all’interno di una struttura militare, devono invece versare le quote per il canone Rai;

5. sono esonerati, i militari che sono cittadini stranieri e appartengono alle Forze NATO;

6. sono esenti, gli agenti diplomatici e consolari, ma questo è rivolto esclusivamente a quei Paesi in cui lo stesso trattamento è previsto per i diplomatici italiani;

7. sono esenti i negozi autorizzati nella vendita di apparecchi televisivi, e anche ai negozi che si occupano della riparazione delle televisioni;

8 infine, sono esonerati i chi non possiede televisioni oppure apparecchi preposti alla ricezione di radioaudizioni televisive.

Nello scorso anno il Canone Rai 2020, è stato introdotta l’esenzione anziani anche se la badante è convivente.


L’esonero del canone della Rai per gli over 75 anni, quali requisiti?


Per quanto riguarda gli over 75 il cui reddito annuale proprio e del congiunto non deve superare gli 8.000 euro e inoltre devono vivere senza conviventi che siano titolari di un reddito proprio fanno eccezione ovviamente i collaboratori domestici le colf e le eventuali badanti. Se gli over 75 posseggono questi requisiti possono presentare una dichiarazione sostitutiva che attesti il loro status, e richiedono per questo di essere esonerati dal pagamento del canone della televisione.

Si precisa che questo esonero vale solo per le TV presenti nell’abitazione di residenza, e spetta lungo il corso dell’intero anno se il compimento del 75° anno avviene entro 31 gennaio dell’anno stesso. Mentre invece se il compimento cade dal 1° febbraio al 31 luglio dell’anno, l’agevolazione spetterà per il secondo semestre.

Chi già ha provveduto a presentare la dichiarazione sostitutiva e continua a essere in possesso delle condizioni di esenzione potrà continuare a beneficiare di questa agevolazione, negli anni successivi, senza inviare altre dichiarazioni.

Nel caso contrario, che si perdano i requisiti di reddito, è necessario presentare la dichiarazione di variazione dei presupposti.

Tale dichiarazione può essere spedita per posta in plico raccomandato, senza busta, all’indirizzo dell’Agenzia delle Entrate di Torino, insieme alla copia di un documento di riconoscimento

Direzione Provinciale I di Torino – Ufficio Canone TV – Casella postale 22 - 10121 Torino

inviata tramite posta elettronica certificata all’indirizzo cp22.canonetv@postacertificata.rai.it e con firma digitale; oppure, consegnata dall’interessato presso un qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate.

I militari e i diplomatici stranieri sono esenti dal pagamento del Canone Rai per effetto di convenzioni internazionali, devono presentare il modello di dichiarazione

direttamente dall’interessato, con un documento valido di riconoscimento, tramite plico raccomandato senza busta presso l’Agenzia delle Entrate – Direzione Provinciale I di Torino – Ufficio Canone TV – Casella postale 22 - 10121 Torino.

Laddove avvengano cambiamenti delle condizioni di esenzione, come il rinnovo della carta d’identità diplomatica, sarà cura del dichiarante presentare una nuova dichiarazione con i dati aggiornati.

I contribuenti che sono titolari di un’utenza elettrica per uso domestico residenziale possono non pagare il canone dichiarando che in nessuna delle abitazioni dove è attivata l’utenza elettrica a loro intestata c’è una TV, presentando una dichiarazione sostitutiva con l’apposito modello.

Il modello di dichiarazione sostitutiva va presentato direttamente dal contribuente sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate, utilizzando le credenziali Fisconline o Entratel, oppure tramite gli intermediari abilitati.

Nei casi in cui non sia possibile l’invio telematico, il modello può essere inviato tramite posta, all’indirizzo già menzionato.

Mentre invece chi ha avuto l’addebito del canone Rai in bolletta pur possedendo i requisiti per l’esenzione può chiedere il rimborso compilando il modulo apposito, e presentando la richiesta per via telematica o per posta.

SI coniglia la massima attenzione, alle truffe del rimborso Canone Rai poiché è un tipo di frode molto ricorrente.

Per altre e maggiori informazioni consultare il sito dell’Agenzia delle Entrate


scritto da Emilia Ferrara il 17 marzo 2021


  1. Zorro.it
  2. News
  3. Esenzione Canone Rai 2021: moduli, scadenza e come fare domanda
Esenzione Canone Rai 2021: moduli, scadenza e come fare domanda

Condividi su


Zorro.it
Seguici su


Zorro.it è marchio di proprietà di Zorro Productions inc. Questo portale è un progetto di Digital Granata srl, Sede Legale: viale Beatrice d'Este 10 - 20122 Milano (MI) P.IVA 09361761217  -  Il servizio di intermediazione assicurativa di Zorro.it è gestito da Digital Granata srl regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 04/03/2020 con numero E000651020 - P.IVA 09361761217 - PEC digitalgranatasrl@pec.team-service.it  -  Il servizio di comparazione tariffe ed i servizi di marketing sono gestiti da Digital Granata srl P.IVA 09361761217